Su ‘La vita davanti a sé’

Postato il Aggiornato il

Dall’ultimo incontro di lettura sono emersi numerosi riscontri positivi. I nostri lettori hanno apprezzato soprattutto lo stile narrativo dello scrittore, filtrato attraverso il punto di vista di un bambino; anche se per alcuni questa caratteristica si è trasformata in un difetto in quanto rende l’opera di difficile lettura e priva di compattezza.

Le tematiche sono state riconosciute e condivise da tutti, come l’amore quasi morboso del piccolo Momò nei confronti di Madame Rosa; oppure la miseria che domina nelle periferie della grande città; o ancora l’irrilevanza dell’appartenenza religiosa, in quanto ciò che conta è stare uniti nelle difficoltà.

Ma c’è spazio anche per i dubbi. Per alcuni dei nostri lettori il rapporto fra Momò e Rosa non era poi così idilliaco come poteva sembrare, e poco risalto viene dato alla figura del padre, figura negativa ma che comunque ricerca il legame perduto con il figlio.

Romain Gary guida il lettore nella direzione desiderata  aprendo uno spiraglio di speranza verso il futuro, narrando i fatti con innocenza, attraverso gli occhi di un bambino.

A detta di un nostro lettore: “Un libro del Novecento da salvare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...